Distinta Base : Meglio non esagerare

 

Occorre pensare bene a come strutturare la distinta base, infatti ci sono diverse possibili soluzioni che vanno dall’inserire tutti i singoli componenti (viti comprese) fino ad inserire il minimo indispensabile.

Quando pensiamo a come strutturare la distinta, ricordiamoci che non ci sono obblighi di legge e non c’è un modo migliore di una altro ma solo il modo migliore per la azienda.

Possiamo azzardare che per la maggior parte dei casi conviene tenere la distinta base il più leggero possibile, non indicando tutte le minuterie. Questo offre l’indubbio vantaggio di non caricare a magazzino tutta una serie di componenti dal valore poco importante e che per una serie di motivi sarà difficile fare quadrare durante l’esercizio.

In ultima analisi si consideri che tutti gli articoli che sono in distinta base devono necessariamente essere gestiti comportando il carico, il trasferimento in conto lavorazione e lo scarico.

Ora si valuti quanto aggravio di lavoro questo possa portare all’azienda e lo si compari con i benefici che avrebbe la gestione di un magazzino puntuale. Troverete la risposta a quanto granulare dovrebbe essere la distinta base.

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: