Come estrarre ed inviare i dati inerenti lo Spesometro 2013

La comunicazione all’Agenzia dell’Entrate deve avvenire tramite i servizi telematici Entratel o Fisconline. Gea.Net si limita a generare il flusso che successivamente sarà importato in Entratel.

Essendo un file formattato la cui lettura risulta complicata ad un operatore, Gea.Net genera anche un file in formato Microsoft Excel (leggibile anche da altri fogli di calcolo) con l’elenco delle operazioni riportate.

Da Contabilità à Crea Tracciato Spesometro

clip_image002

Il flusso potrebbe essere scartato dal sistema Entratel se i dati non sono correttamente compilati, pertanto si deve verificare l’anagrafica di tutti i soggetti sia inserita correttamente e riporti i dati fiscali.

Occorre anche prestare attenzione ad una serie di semplici regole :

  • Se ci si avvale di un intermediario per l’invio della comunicazione, verificare che il codice fiscale sia inserito correttamente in maiuscolo e senza spazi iniziali o intermedi
  • I dati fiscali devono essere presenti sulla scheda anagrafica del cliente e devono essere riportati i maiuscolo
  • Il comune del contribuente deve essere inserito sulla scheda delle impostazioni esattamente come è riconosciuto dalla Agenzia delle Entrate. Esempio se viene digitato “MI-LANO” questo comporterebbe lo scarto dell’intero flusso.

Le operazioni che devono essere riportate sono tutte le fatture (senza limite di importo) nonchè i corrispettivi che superano il valore di 3600 Euro pertanto i documenti che rispettano questi requisiti saranno inclusi in automatico. Tuttavia esistono delle eccezioni all’invio e non tutte possono essere riconosciute da Gea.Net che ad esempio è in grado di distinguere se il cliente/fornitore è italiano o estero e quindi trattare la fattura di conseguenza, ma non è in grado di riconoscere una fattura relativa ad assicurazioni e quindi da escludere dall’elenco. Allo stesso modo non è in grado di riconoscere quali tipologie di fattura devono o non devono essere i seguito da note successive dell’Agenzia delle Entrate o interpretazioni relative a casi specifici.

La soluzione è quella di gestire tali eccezioni segnalando esplicitamente il documento come operazione da riportare o da non riportare. In questo caso l’operatore è libero di indicare o escludere qualunque documento.

Le fatture di noleggio o quelle legate al turismo nello spesometro devono essere indicate su sezioni separate. Anche per queste c’è la possibilità di specificarlo dalla finestra di gestione della fattura.

Da Fatture à Fatture

Selezionare la registrazione o inserirne una nuova con il pulsante clip_image004

clip_image006

Da Contabilità à Acquisti à Fatture e DDT Passivi

Selezionare la registrazione o inserirne una nuova con il pulsante clip_image007

clip_image009

Annunci

Gea.Net Service Pack 4.3 A per la creazione dello Spesometro

Facendo eccezione dalle politiche di rilascio di Gea.Net che non prevedono versioni intermedie, è disponibile un Service Pack che consente la creazione del flusso da inviare all’Agenzia delle Entrate : Spesometro.

Il Service Pack è disponibile solo per gli utenti che hanno una assistenza attiva (sia elettronica che telefonica) e deve essere richiesto inviando una email a info@geanet.eu

Per gli utenti con versioni PRO 4.1 o precedenti occorre anche preventivamente procedere alla conversione del database che sarà a carico del servizio di assistenza e dovrà essere riconvertito prima di ulteriori altre attività.

Solo per gli utenti che utilizzano le versioni PRO 4.2 e 4.3 ( ma anche per gli altri a cui è stato prima convertito il database) dopo avere scaricato la Service Pack, occorre procedere come di seguito :

  • Fare una copia della cartella \GEANET attualmente in uso e relative sottocartelle
  • Sovrascrivere il contenuto del Service Pack nella cartella \GEANET\bin
  • Eseguire Gea.Net. Al primo avvio sarà eseguita una procedura di riallineamento delle tabelle che creerà i nuovi campi.

Al successivo riavvio, nel modulo contabilità sarà presente una nuova voce per la generazione dello spesometro.

Spesometro 2013

Ancora molti dubbi sulle modalità di invio dello spesometro 2013 la cui trasmissione dovrebbe avvenire entro il 12 novembre 2013.

Se fino a poche settimane fa sembrava probabile il rinvio a febbraio, le parole del Direttore dell’Agenzia delle Entrate, Attilio Befera sembrano escluderlo.

Durante un incontro con gli imprenditori campani Befera ha parlato di ‘debutto soft’ per il nuovo strumento e di ‘diligenza del buon padre di famiglia’ da parte dei suoi dipendenti senza dare maggiori spiegazioni e lasciando tale affermazione alle interpretazioni più diverse che vanno dalla tolleranza per errori veniali fino ad un rinvio mascherato dalla non applicazione di sanzioni per eventuali ritardi di comunicazione.

La pubblicazione del Modello Polivalente del 10 Ottobre ha reso possibile la realizzazione della funzione di esportazione che ad oggi risulta già disponibile in Gea.Net anche se non nella versione attualmente disponibile in rete.

Tuttavia non esiste ancora un modello di controllo del flusso e tantomeno le funzioni di importazione in Entratel o Fisconline pertanto il file generato potrebbe non essere utilizzabile.

Per gli utenti che volessero farne richiesta fin da ora, è possibile pianificare l’installazione della nuova versione facendone richiesta attraverso i canali di assistenza, anche se sarebbe più ragionevole attendere maggiori sviluppi entro e non oltre il 4 novembre 2013.

Ripristino di un database SQLServer residente su altro server

Può capitare di dovere ripristinare le copie da un database operante su un server diverso da quello su cui deve essere ripristinato. Le cause possono essere diverse tra cui quella di un possibile inutilizzo del server originario e il più delle volte ci si ritrova con la sola disponibilità di un file .bak.

Il ripristino da IDE potrebbe essere inutilizzabile e non ci rimane che procedere ad un ripristino da riga di comando.

La prima cosa da fare è procedere a recuperare le informazioni dal file di copia con il comando

RESTORE FILELISTONLY

FROM DISK = ‘C:\COPIE\MSSql87088_635176869694282380.bak’

GO

clip_image002

che ci comunica i nomi logici del database. Di solito vengono restituite due righe, una facente riferimenti al file contenente i dati (MDF) e una i log (LDF).

Successivamente dovremo procedere a ripristino vero e proprio del database, che di seguito abbiamo chiamato MSSql87088 , attraverso il comando

RESTORE DATABASE MSSql87088 FROM DISK = ‘C:\COPIE\MSSql87088_635176869694282380.bak’

WITH RECOVERY, MOVE ‘MSSql87088_data’ TO ‘C:\GeaNet\bin\DATI\MSSql87088.mdf’,

MOVE ‘MSSql87088_log’ TO ‘C:\GeaNet\bin\DATI\MSSql87088_log.ldf’

Appena eseguito il comando RESTORE ricordare di eseguire il REFRESH del database per vederlo nell’”Object Explorer” di SSMS.

Se non ci vengono evidenziati errori da questo momento potremo ricominciare ad operare.

Dunque il comando RESTORE crea automaticamente il database e lo allega all’”Object Explorer” ma se il database fosse già stato creato in precedenza si potrebbero verificare degli errori che trattiamo di seguito.

Possibili problemi in fase di ripristino.

A volte invece il comando di ripristino può restituire degli errori e non arrivare a buon fine.

1) Usare l’opzione WITH REPLACE

Se il database MSSql87088 è appena stato creato, il comando di ripristino potrebbe ritornare l’errore

The backup set holds a backup of a database other than the existing ‘MSSql87088’ database.

In questo caso si deve sostituire l’opzione WITH RECOVERY con l’opzione WITH REPLACE

2) Single User Mode

Se il database che si vuole ripristinare è stato creato in precedenza ed è già in uso (modalità MULTI_USER), potrebbe essere restituito l’errore

Exclusive access could not be obtained because the database is in use.

Prima di eseguire il comando Restore deve essere settata la modalità di utilizzo SINGLE USER per poi ripristinarla una volta eseguito il ripristino. Prima e dopo il comando di Restore possiamo eseguire un paio di comandi per il settaggio

ALTER DATABASE MSSql87088

SET SINGLE_USER WITH

ROLLBACK IMMEDIATE

[ COMANDO RESTORE …]

ALTER DATABASE MSSql87088 SET MULTI_USER

GO

Per maggiori info sul comando RESTORE si veda http://msdn.microsoft.com/it-it/library/ms186858.aspx