Fattura Elettronica su sezionali a parte

 

La normativa lo prevede che fatture elettroniche PA e altre fatture debbano essere registrate su sezionali differenti e che abbiano ciascuno la propria serie di numerazione.

Dalla versione PRO 5.0 nella tabella Tipo Fattura sarà prevista la voce “FATTURA ELETTRONICA” che assegnerà la serie di numerazione “E”. Se in anagrafica è indicato il “codice Fattura PA”, in sede di generazione verrà indicato in automatico il tipo di documento e la serie corretta.

Per gli utenti Gea.Net che hanno installato la versione 4.4 o precedenti occorre invece intervenire sulla tabella “Tipo Fattura” per gestire un nuovo tipo documento.

Per uniformità con altri le versioni successive di Gea.Net si consiglia di creare un nuovo tipo fattura con codice “FE”, descrizione “FATTURA ELETTRONICA” e serie “E”.

Tutte le altre voci in tabelle devono essere uguali a quelle del codice “FA”.

Si consiglia anche di creare una nuova casuale di magazzino simile alla “VE” (Vendita) da utilizzare solo per le pubbliche amministrazioni. Chiamiamo questa nuova voce ad esempio “Vendita a Pubblica amministrazione” e assegniamogli “Tipo fattura da generare” = “FE”

Al momento della fatturazione , occorre eseguire “Genera Fatture” in due momenti diversi.

Nella prima fase occorre eseguire “Genera solo da DdiT con causale” = “Vendita a Pubblica amministrazione”. In un secondo tempo occorre eseguire nuovamente la funzione con le impostazioni predefinite che produrrà tutte le altre fatture.

Questo processo può essere evitato se i clienti interessati sono pochi e si preferisce generare la fattura classica anche per le pubbliche amministrazioni salvo poi cambiare il tipo del documento prima della stampa.

Lascia un commento

3 commenti

  1. Fabio Pagano

     /  26 novembre 2014

    Buongiorno. Chiedo scusa, cortesemente, qual’è la normativa che obbliga a creare un secondo sezionale? Grazie.

    Rispondi
  2. Fabio Pagano

     /  27 novembre 2014

    Buongiorno. La ringrazio per la risposta.

    Le normative che menzionano l’obbligatorietà di conservare senza soluzione di continuità, quindi tipologia di conservazione unica per sezionale, sono il DM 23/01/04 e la circolare dell’AdE 36/E del 06/12/06, che si riferisce appunto al DM del 23/01/04.

    Il DM del 23/01/04 è però stato abrogato e sostituito dal DM 17/06/14 (Art. 7 Comma 2), quindi non deve più essere considerato ai fini della normativa, così come anche il relativo chiarimento della Circolare AdE 36/E del 06/12/06.

    Cercando quindi nella normativa vigente, non ho trovato né nel DM 17/06/14 (abrogativo e sostitutivo del DM 23/01/04, Comma 7 Art. 2) né in altre circolari relative a norme vigenti l’obbligatorietà di conservare senza soluzione di continuità: ecco perché chiedevo quale fosse la normativa vigente (inteso come numero della legge o circolare) che obblighi alla conservazione unica per ogni sezionale, tenendo appunto in considerazione l’abrogazione del DM 23/01/04.

    Grazie.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: