Ripensiamo al ciclo di vita del gestionale

In Italia siamo abituati a vedere il gestionale come uno strumento statico del reparto amministrativo, un software che dura anni senza bisogno di alcun intervento, anzi il più delle volte si tende di proposito a non volerlo aggiornare proprio per evitare di andare incontro a possibili incompatibilità con la nuova versione.
Eppure nella maggior parte dei casi l’aggiornamento comporta solo un minimo di riorganizzazione che coincide in un piccolo investimento di tempo, anche se questo viene spesso percepito come una inutile perdita di tempo.

Comunque sia negli ultimi tempi non sembra più essere possibile usare la stessa versione per anni e probabilmente dovremo abituarci ad aggiornare costantemente il software anche per fare le operazioni più semplici come le fatture.
Con ogni probabilità un’evoluzione in tal senso sarà dovuta alla fattura elettronica che dall’ 1 gennaio 2017 sarà estesa anche ai privati, con diversi sgravi per chi la adotta come l’esenzione da spesometro e black-list, rimborsi IVA più veloci e controlli meno invasivi.
Al momento non si parla di obbligo per non perdere consenso e perchè la UE non lo consentirebbe ma si avanza l’ipotesi di rendere detraibile il costo solo se associato ad e-fattura. Nel migliore dei casi si rischia di essere più esposti a probabili controlli quindi difficilmente si potrà pensare di riuscire a lavorare senza adottarla.
Inoltre la lotta senza quartiere all’evasione, le novità tecniche e la necessità di migliorare sempre alcune piccole imperfezioni nella comunicazione devono fare pensare a un sistema che non resti invariato nel tempo.

E c’è da scommettere che la fattura elettronica sarà solo il primo passo verso una sburocratizzazione dei rapporti tra fisco e imprese.
Se queste novità verranno accolte positivamente, nel breve vedremo anche tanti vantaggi ma se saranno percepite solo come nuove incombenze rischiano di essere devastanti.
Come sempre dipende solo da noi vedere il bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto.

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: