Usare i Ticket di Assistenza con Gea.Net Pro

L’uso dei ticket di assistenza telefonica sta diventando uno strumento di uso comune per gli utenti di Gea.Net infatti tutti i servizi, ad eccezione di PREMIUM PACK MINI, ne includono almeno uno da utilizzare in caso di emergenza. In realtà se si è attivata Assistenza Telefonica o superiore si ha accesso diretto privilegiato incluso nel servizio pertanto non si deve per forza seguire la modalità di richiesta descritta di seguito.

Oltre a quello incluso nel pacchetto è possibile acquistarne altri, per i quali però è previsto pagamento anticipato con la stessa logica adottata dagli operatori telefonici per il traffico prepagato. Tuttavia occorre considerare che i ticket sono agganciati al servizio che scade a fine anno e pertanto anch’essi devono essere utilizzati necessariamente entro il 31 Dicembre. Di conseguenza è conveniente tenerne sempre uno a disposizione da usare in caso di necessità e acquistarne un secondo solo dopo averlo utilizzato.

Ricordiamo che ogni ticket è valido per una sola giornata e relativo ad un singolo argomento.

Ma vediamo come usarli.

Nelle versioni più recenti di Gea.Net Pro, nella sezione in alto a destra della Home Page, sono presenti alcuni pulsanti di colore arancione che permettono di accedere a diversi servizi.

image

Il primo a sinistra (telefono bianco su sfondo arancione) permette di inoltrare la richiesta di assistenza telefonica. Facendovi click viene predisposto un messaggio email che riporta alcune informazioni presenti nelle impostazioni (Cod.Id, versione, utente, telefono, ecc.) che non devono essere modificate perchè servono ad identificare in modo univoco ed evadere la richiesta. Il messaggio deve essere completato con una breve descrizione dell’argomento che si vuole approfondire o dell’inconveniente riscontrato ed inviato a info@geanetweb.com .

image

Nel più breve tempo possibile sarete ricontattati da un tecnico che evaderà la richiesta.

Nelle versioni più datate non è prevista la compilazione automatica del messaggio ma è sufficiente crearne uno indicando azienda e problema riscontrato.

Annunci

Rilasciato Gea.Net Pro 5.3

Da oggi, 2 novembre 2017, è disponibile Gea.Net Pro 5.3 che cambia il modo di interpretare il gestionale, sempre più strumento aperto verso l’esterno. Il 2017 è l’anno che più di ogni altro segna un punto di rottura con il passato dell’amministrazione fiscale, con l’affacciarsi di sistemi di comunicazione massivi come l’obbligo di inoltro trimestrale dei totali di liquidazione IVA e l’elenco delle fatture e corrispettivi (spesometro). Proprio il tanto bistrattato spesometro, senz’altro nato nel peggiore dei modi con errori anche molto gravi dell’AE, per i prossimi anni rappresenterà lo strumento più efficiente per la lotta all’evasione. Al contrario dei precedenti, il nuovo tracciato include pochi dati ma facilmente verificabili, rendendo possibile accertamenti incrociati automatici e con scarse possibilità di errore. Ne consegue che non sono più possibili approssimazioni, o meglio le registrazioni approssimative si pagano a ridosso della scadenza degli invii, con l’evidenziarsi di tutta una serie di errori da risolvere pena la mancata accettazione della comunicazione. Gea.Net Pro 5.3 blocca la registrazione di documenti che poi sarebbero scartati, anche se in qualche modo è possibile ignorare gli alert evidenziati e forzarne la scrittura.

Ma il 2017 è stato anche l’anno di Industria 4.0 con l’integrazione tra l’ufficio e la produzione. Chi ha saputo cogliere l’occasione ora si trova tra le mani un sistema da cui trarrà benefici per molti anni a venire. Gea.Net Pro era predisposto per produzione e MRP già dalla versione 4.0 e non sono stati necessari grossi interventi sulla struttura di base potendosi concentrare sui dettagli o direttamente sulle personalizzazioni. Chi lo utilizzava già ha potuto riscontrare che con pochi sforzi ci si è trovati ad avere in casa una soluzione unica, mentre altri utenti vi si sono approcciati dopo una completa revisione dei processi produttivi aziendali traendone enormi risparmi. Sono nate soluzioni ibride dove a volte il gestionale controlla le macchine, altre volte è il sistema CNC a riportare le attività svolte all’interno di Gea.Net, ma il più delle volte i due mondi collaborano pariteticamente in modo virtuoso.

Non poteva mancare il consolidarsi delle esperienze cloud su cui ci si è mossi a partire dalla versione 5.0. Qui le principali novità riguardano il miglioramento del sistema di sicurezza che ora prevede un doppio strato. Alle password criptate per poter accedere a DbService gestite direttamente dal sistema Gea.Net, è stato affiancato per impostazione predefinita anche il certificato SSL DV o HTTPS. Anche se non si possiede una VPN si possono dormire sonni tranquilli.

Un ringraziamento particolare va ai numerosi utenti registrati che hanno voluto contribuire con consigli per migliorie a volte anche banali ma che solo un utente smart che opera costantemente su un processo è in grado di elaborare.

La nota dolente è che ancora una volta non è stato possibile mantenere la compatibilità del database con le versioni precedenti quindi per migrare dalla 5.2 occorre la conversione del database. Ma se si proviene da versioni 5.0 o successive la procedura è semplice e consolidata da tempo : basta comunicare la versione di origine e attendere di ricevere i files di script. La grande novità invece riguarda gli utenti cloud che hanno depositato il database in remoto per i quali l’aggiornamento è completamente automatizzato e comporta l’attesa di pochi secondi al primo avvio delle nuova versione.

E per i nuovi utenti un paio di regali che saranno certamente graditi : Premium Pack 2017 Medium viene attivato gratuitamente a tutti gli utenti che eseguiranno la registrazione entro il 31 Dicembre, ma anche senza registrazione è possibile usare liberamente le funzioni Premium fino a fine anno. Inoltre sono disponibili funzioni semplici e gratuite per migrare da altri software o catturare i dati da fonti esterne, importando le tabelle clienti, fornitori, articoli, distinta base, documenti (ordini, ddt, fatture) del ciclo attivo e passivo e anche il piano dei conti. Le specifiche di formattazione dei file sono ampiamente documentate .

Per avere una lista completa delle funzionalità disponibili si consulti la pagina di Gea.Net Pro .